#IOMIVACCINO

PROTEGGI TE STESSO, PROTEGGI CHI TI STA VICINO.
LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2019

L’influenza è alle porte e arriva il momento di difendersi. È infatti partita, in tutta l’Emilia Romagna, la campagna di vaccinazione contro l’influenza stagionale. L’obiettivo  è quello di sensibilizzare le  persone più a rischio di gravi complicanze: la vaccinazione infatti è riconosciuta come uno dei mezzi disponibili più sicuri ed efficaci. Oltre a proteggere individualmente dalla malattia e dalle complicanze, è in grado di ridurre la circolazione dei virus influenzali nella popolazione e di rallentarne la diffusione, con beneficio per chi ci sta accanto e per tutta la collettività.

Sottovalutata, ritenuta spesso una malattia innocua, può invece riservare  complicanze anche serie come focolai polmonari e scompenso delle patologie croniche,soprattutto nelle persone più fragili: anziani, donne in gravidanza, bambini molto piccoli, adulti con patologie croniche.

Nella scorsa stagione (2018-2019) in Emilia-Romagna sono state colpite circa 579mila persone, con 172 casi gravi, nella grande maggioranza persone non vaccinate.  A Piacenza si sono registrati 4 morti di persone non vaccinate.

Il Servizio sanitario regionale garantisce la vaccinazione gratuita a:
- adulti e bambini con malattie croniche
- persone anziane a partire dai 65 anni
- donne in gravidanza
- operatori sanitari e personale di assistenza
- addetti ai servizi essenziali (per esempio, forze dell’ordine, personale scolastico, volontari dei servizi sanitari di emergenza, badanti…)
- donatori di sangue
- personale degli allevamenti e dei macelli

DOVE VACCINARSI
Gli anziani, i malati cronici e i loro familiari si dovranno rivolgere al proprio medico o pediatra di famiglia. Le donne in  gravidanza possono rivolgere al proprio medico o agli ambulatori vaccinali nelle Case della Salute. Gli addetti ai servizi essenziali e i donatori di sangue possono rivolgersi agli ambulatori vaccinali delle Case della Salute

IL VACCINO È SICURO
Il vaccino è ben tollerato, presenta minimi effetti collaterali (eventuali arrossamenti, dolori limitati, tumefazione nel punto di inoculazione, tutti sintomi risolvibili in qualche giorno) e raramente provoca febbre e reazioni allergiche. È indicato anche in gravidanza e in allattamento.

VACCINAZIONE ANTI PNEUMOCOCCO
Rimane gratis, per i 65enni ma anche per le persone con patologie croniche di tutte le età, la vaccinazione contro lo pneumococco, batterio che può provocare malattie gravi come polmoniti, meningiti e sepsi.
Il vaccino viene somministrato  dai medici di famiglia e ogni anno viene proposto gratuitamente a tutti i 65enni residenti in Emilia-Romagna; quest’anno saranno quindi i nati nel 1954 a ricevere una lettera a casa inviata dalle Aziende sanitarie. A differenza della vaccinazione contro l’influenza, che le persone a rischio devono ripetere tutti gli anni, quella contro lo pneumococco viene fatta una sola volta nella vita perché conferisce una protezione duratura. Nella scorsa stagione le persone vaccinate (quelle nate nel 1953) sono state 18.115, con una copertura del 35,6% rispetto alla popolazione interessata, pari a 50.826 cittadini (al 31 dicembre 2018).
Oltre alla fascia dai 65 anni in su, chi rischia maggiormente di sviluppare una malattia da pneumococco sono i bambini più piccoli. Per questo, in Emilia-Romagna dal 2006 vengono già vaccinati i bimbi nel primo anno di vita, e ciò ha prodotto una diminuzione dei casi di meningite da pneumococco nella fascia di età 0-4: da una media di 5 casi all’anno prima della vaccinazione si è passati a 2 all’anno negli anni successivi.
 
VACCINAZIONE CONTRO HERPES ZOSTER
Inoltre, per la seconda stagione consecutiva la Regione ha reso disponibile un’altra offerta, sempre gratuita per i 65enni e per alcune categorie a rischio: quella contro l’Herpes Zoster, il cosiddetto “fuoco di Sant’Antonio”. L’invito è stato rivolto agli interessati già dai mesi estivi. La vaccinazione, che dà una protezione duratura e pertanto viene eseguita una sola volta nella vita, si effettua solo negli ambulatori di igiene e sanità pubblica.
 

PER INFORMAZIONI
Per informazioni, il primo riferimento è il medico di famiglia o il pediatra di fiducia. È possibile chiamare il numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033.033, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 13.30.

Questa pagina è stata modificata il: 31/10/2019

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337