Servizio di Continuità assistenziale (ex Guardia medica)

Si tratta di quel servizio che prosegue l'attivita' del medico di famiglia e del pediatra di libera scelta nei giorni e orari in cui queste figure non sono presenti. Ecco perche' la Continuita' assistenziale scatta nelle ore notturne e nei giorni prefestivi e festivi. Le funzioni che svolge sono sovrapponibili a quelle effettuate dal medico di famiglia: fornisce consigli telefonici, effettua visite domiciliari e ambulatoriali. Non si tratta quindi di emergenza-urgenza, nel qual caso occorre chiamare il 118. 

Il servizio di Continuità assistenziale è garantito dalle ore 20 alle 8 dei giorni feriali e dalle ore 8 del sabato, o altro giorno prefestivo, fino alle 8 del lunedì , o del giorno feriale successivo. Per accedere al servizio occorre contattare il numero del centralino unico, 0523/343000. Risponderà un operatore tecnico che chiederà alcuni dati anagrafici passando poi  rapidamente la telefonata all’infermiere di turno in grado di fare una precoce valutazione sanitaria, inquadrando  il problema di salute della persona che telefona. Le informazioni raccolte dall’infermiere saranno poi fornite, tramite una scheda informatizzata, al medico di Continuità assistenziale competente per il territorio il quale  potrà fornire il consiglio telefonico adeguato, decidere di effettuare l'accesso domiciliare o dare indicazioni per un'eventuale visita ambulatoriale

La figura dell’infermiere, introdotta dall’azienda Usl il 14 marzo 2016 quale “filtro” tra cittadino ed il medico di continuità assistenziale sarà poi prezioso nei casi di maggior gravità: l’operatore sanitario potrà infatti dirottare la segnalazione al 118  per l’invio di un’ambulanza sul posto .

Gli infermieri che svolgono questa funzione hanno maturato negli anni una notevole esperienza come operatori di centrale operativa 118 e quindi hanno sviluppato competenze per la valutazione telefonica di problemi sanitari.

Il servizio di Guardia medica è gratuito per i cittadini residenti in Emilia Romagna; per i cittadini non residenti in Emilia Romagna, che non abbiano fatto la scelta, anche provvisoria, di un medico iscritto negli elenchi in ambito regionale, le prestazioni sono remunerate direttamente al medico dai cittadini stessi secondo le tariffe omnicomprensive previste dall’Accordo Collettivo Nazionale:

  • visite ambulatoriali         €  15,00
  • visite domiciliari             €  25,00

Il medico di Guardia medica può prescrivere su apposito ricettario, con la dicitura " Servizio Continuità assistenziale", le proposte di ricovero, le certificazioni di malattia per il lavoratore per un massimo di tre giorni, le prescrizioni farmaceutiche per una terapia d'urgenza e per coprire un ciclo di terapia non superiore a 48/72 ore.

Dal  1 marzo 2015  il servizio di Continuita' assistenziale è gestito attraverso una rete di 13  sedi diffuse sul territorio provinciale:

  • Bettola
  • Bobbio
  • Ferriere
  • Fiorenzuola
  • Monticelli
  • Morfasso
  • Ottone
  • Piacenza
  • Pianello
  • Podenzano
  • San Nicolo' di Rottofreno

Questa pagina è stata modificata il: 27/05/2016

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337