Home / News / Casa della Salute della Val Tidone: spazi riqualificati per gli ambulatori al secondo piano

14/06/2022

Casa della Salute della Val Tidone: spazi riqualificati per gli ambulatori al secondo piano

Quello di Borgonovo è già un modello di integrazione: tanti professionisti lavorano in rete

Sono stati presentati alla cittadinanza gli spazi riqualificati della Casa della Salute della Val Tidone che si trovano al secondo piano della struttura di Borgonovo. Gli ambienti, oggetto di un intervento di restyling, ospitano il Centro Disturbi cognitivi e demenze e gli ambulatori infermieristico della Cronicità, per la cura delle Lesioni cutanee, di consulenza dietetica per diabetici, di Diabetologia, Oculista e Long – Covid e una sala polivalente di comunità.

“Essere qui in tanti oggi – ha detto il direttore generale Ausl Giuliana Bensa – è un segnale di ripresa e di ritorno verso una normalità interrotta da oltre due anni di pandemia. È un momento importante, di sviluppo delle strutture territoriali: non sono solo punti di erogazione sanitaria ma luoghi confortevoli, di partecipazione e protagonismo della comunità”. “È una sfida – ha aggiunto il direttore sanitario Andrea Magnacavallo – ma anche un’opportunità di crescita”.

“Borgonovo – ha evidenziato il sindaco Monica Patelli – ha a cuore la sua Casa della Salute. Grazie all’Azienda che ha dimostrato attenzione alle esigenze dei cittadini e che continua a prevedere investimenti per questa struttura”. Il primo cittadino ha lanciato l’idea di mettere a disposizione della cittadinanza lo spazio verde di fronte all’edificio.
“Siamo soddisfatti – le ha fatto eco Lucia Fontana, sindaco di Castel San Giovanni e presidente della Conferenza territoriale socio sanitaria – di questo obiettivo raggiunto, che innalza il livello della struttura e accresce l’offerta sanitaria del distretto”.

La Casa della Salute, ha poi annunciato Anna Maria Andena, dovrà essere completata (manca la riqualificazione di spazi al primo piano): in particolare, a Borgovono sarà realizzata una Centrale operativa territoriale, una delle novità previste dal DM71. Si tratta di un servizio che deve facilitare l’utenza nel passaggio tra i diversi luoghi di cura. “Borgonovo – ha aggiunto Giuseppe Magistrali, direttore del distretto di Ponente – anticipa il modello della riorganizzazione territoriale. Qui già lavorano insieme i servizi sociali, per minori e disabili, i consultori, i medici di famiglia e le cure primarie”.

Ultimo aggiornamento: 16/03/2022

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337
Ministero della Salute: 080101