Aisla dona uno strumento per la riabilitazione

Inserita in data 6/4/2018

Attenzione, il contenuto di questa notizia potrebbe non essere più attuale.
Puoi visualizzare le ultime news sulla Home Page del sito oppure effettuare una ricerca con il motore di ricerca interno
Aisla, l’associazione che raccoglie i familiari, amici e pazienti con Sclerosi laterale amiotrofica, dona all’Azienda Usl di Piacenza un prezioso strumento da utilizzare soprattutto a domicilio per il trattamento logopedico di problematiche relative al linguaggio e alla deglutizione.

Il dispositivo è stato acquistato con i proventi di una serata danzante benefica organizzata dal sodalizio e viene consegnato all’unità operativa Gestione territoriale della non autosufficienza, che prende in carico i malati a casa e in modalità ambulatoriale.

“Siamo molto grati – evidenzia il direttore sanitario Ausl Guido Pedrazzini – ad Aisla per questa donazione, che ci consente di migliorare ancora l’assistenza a domicilio”.

Lo strumento IOPI (Iowa Oral Performance Instrument) sfrutta il sistema biofeedback (utilizzo di macchine per la rilevazione dei parametri vitali per migliorarli e ottenere prestazioni ottimali) per incentivare l'uso della lingua e rafforzarne la forza e la resistenza. 

Come confermato da diversi studi, il dispositivo è molto utile nel trattamento logopedico di tutte le patologie che comportano problematiche nell'articolazione del linguaggio e nella deglutizione (disartria e disfagia).

La tecnica prevede di posizionare un piccolo sensore in silicone sulla superficie della lingua, mantenuto nella corretta posizione dal logopedista e collegato allo strumento. Attraverso questo, si lavora per controllare la forza e resistenza che sta esercitando per regolarli e adeguarli ai paramenti impostati dal terapista. Lo stesso strumento può essere utilizzato anche per allenare la forza delle labbra.

“Un aspetto molto importante – evidenzia Tiziana Taggiasco, direttore dell’unità operativa destinataria della donazione - sono le ridotte dimensioni del dispositivo: esso è contenuto in una piccola valigetta che ne facilita il trasporto. In questi modo possiamo utilizzarlo direttamente al domicilio del paziente”. I pazienti in carico all’Azienda Usl di Piacenza sono 40: molti di essi vivono ancora con le proprie famiglie. Lo sforzo di tutti i professionisti dedicati, che lavorano in stretta sinergia, è quello di integrare le diverse competenze cliniche, per prevenire e compensare tempestivamente le singole complicanze che si presenteranno con l’avanzare della malattia. Il malato è posto al centro dell’attività, per trovare le soluzioni più adatte per le esigenze di ogni persona.

 “Lo strumento donato da Aisla – aggiunge la logopedista Rossella Raggi – si affianca alla logopedia tradizionale: esperienze di altri centri dimostrano che si rivela utile al paziente”.

 

 


Per maggiori informazioni:

Il sito di Aisla

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337
Ministero della Salute: 080101