Aids, la lotta non è finita

Inserita in data 1/12/2018

Attenzione, il contenuto di questa notizia potrebbe non essere più attuale.
Puoi visualizzare le ultime news sulla Home Page del sito oppure effettuare una ricerca con il motore di ricerca interno
La giornata mondiale della lotta all’HIV-AIDS vuole ricordare le 45000 vittime italiane dell’HIV che sono decedute (soprattutto prima del 2015) e vuole mandare un messaggio che è prima di tutto contro ogni tipo di discriminazione. Infatti il contagio da HIV è legato ai comportamenti a rischio (al mancato utilizzo del preservativo in particolare) e non all’orientamento sessuale, come purtroppo alcuni sono portati a pensare. Attualmente, in Italia, tra le 125.000 e le 130.000 persone convivono con l’HIV, prevalentemente maschi. Sebbene larga parte di queste persone sia già stata diagnosticata, tra le 12.000 e le 18.000 non hanno ancora scoperto la propria sieropositività, nonostante almeno un terzo (circa 6000) abbia un’infezione da Hiv in fase avanzata. Dai dati più aggiornati, riferiti al 2017, emerge che negli ultimi tre anni l’incidenza delle nuove diagnosi di infezione da Hiv in Italia ha mostrato un andamento pressoché stabile, simile per tutte le modalità di trasmissione (ovvero maschi che fanno sesso con maschi-Msm, eterosessuali, utilizzatori di sostanze per via iniettiva). Nel 2017, la maggioranza delle nuove diagnosi è stata attribuita a rapporti sessuali non protetti, che costituivano l’84,3% di tutte le segnalazioni (eterosessuali 45,8%; Msm 38,5%). I dati mostrano che c’è ancora tanto da fare in termini di educazione sessuale e di sforzo preventivo. L’evento di mercoledì sera sarà occasione per fare il punto della situazione sull’epidemia di HIV a Piacenza e in Italia e per parlare della Pre Exposure Prophylaxis, il trattamento farmacologico che in alcuni casi viene somministrato per prevenire il contagio da HIV e che è finalmente disponibile anche a Piacenza. L’incontro è fondamentale per combattare i pregiudizi che ancora alcuni hanno in tema di HIV e per sfatare il mito del collegamento tra orientamento sessuale e HIV che ancora viene a sproposito proposto. Interverrano il Dr. Davide Bastoni, Presidente di L’Atomo Arcigay Piacenza e medico specialista in medicina d’emergenza-urgenza e il Dr. Alessandro Ruggieri, responsabile dell’ambulatorio HIV dell’Ospedale di Piacenza. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare a questo importante evento. In occasione della giornata mondiale di lotta all’HIV-AIDS, Azienda Usl e L’Atomo Arcigay Piacenza promuovono anche un’altra iniziativa in collaborazione con OPS (Operatori di Strada) e Consultorio Giovani. Venerdì 7 dicembre, alle ore 17 alle 19, sul Pubblico Passeggio, è in calendario il Test day HIV. Medici infettivologi e infermieri di Malattie infettive sono a disposizione dei cittadini per informazioni sul virus. Il personale del Laboratorio analisi esegue gratuitamente test rapidi per HIV. I test saranno accompagnati dalla musica dei Domergue Live Band e de Gli Stereococchi.
Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337