Assistenza Odontoiatrica

Offerta odontoiatrica del sistema sanitario regionale

Regole e modalità di accesso per l'assistenza odontoiatrica a Piacenza

Le prestazioni erogate comprendono tutte le tappe del percorso di diagnosi e cura del cavo orale: visita specialistica, cure conservative dei denti (otturazioni, devitalizzazioni), protesi, ortodonzia (correzione, mediante apparecchi mobili o fissi, di malposizioni dentarie o scheletriche, per bambini e ragazzi fra i 6 e i 14 anni), chirurgia (estrazioni di elementi dentari, interventi sulle mucose).

CHI HA DIRITTO ALLE CURE ODONTOIATRICHE?

La visita specialistica e il trattamento dell'urgenza odontoiatrica sono garantiti a tutti cittadini.
Per le prestazioni urgenti si può accedere all'ambulatorio direttamente o attraverso il Pronto Soccorso ospedaliero.

Le cure odontoiatriche successive alla prima visita sono destinate ai cittadini in possesso della tessera sanitaria rilasciata dalle aziende USL della Regione Emilia Romagna, che si trovano in una delle condizioni di reddito o di salute generale indicate di seguito:

Reddito ISEE familiare non superiore a 22.500 euro l'anno (vulnerabilità sociale)
ISEE: indicatore della Situazione Economica Equivalente I.S.E.E. si basa sul reddito da attività lavorative e finanziarie, a cui viene aggiunta la ricchezza della famiglia; tiene conto inoltre della numerosità del nucleo familiare.

Cinque fasce di reddito:
a. reddito ISEE non superiore a 8.000,00 euro l'anno
b. reddito ISEE compreso fra 8.000,00 euro e 12.500,00 euro l'anno
c. reddito ISEE compreso fra 12.500,00 euro e 15.000,00 euro l'anno
d. reddito ISEE compreso fra 15.000,00 euro e 20.000,00 euro l'anno
e. reddito ISEE compreso fra 20.000,00 euro e 22.500,00 euro l'anno

Malattie e situazioni cliniche sotto elencate, che causano problemi a livello del cavo orale (vulnerabilità sanitaria e sociosanitaria).


- displasia ectodermica
- cardiopatia congenita cianogena (con invalidità superiore a 80%, fino alla risoluzione chirurgica)
- pazienti in attesa o che hanno subito trapianto di organi (fino a 2 anni dal trapianto)
- anoressia e bulimia
- iposomia (fino a 18 anni)
- gravi patologie congenite
- epilessia con neuroencefalopatia
- sindrome di Down
- diabete giovanile (fino a 18 anni)
- emofilia
- patologie oncoematologiche pediatriche (fino a 18 anni)
- handicap psicofisico (certificazione legge 104 o attestato di vulnerabilità sociosanitaria)
- tossicodipendenza (pazienti in carico ai SerT o in comunità terapeutica)
- sieropositività HIV
- pazienti in attesa o che effettuano trattamento radioterapico a livello del capo
- psicosi con gravi disturbi del comportamento
- pazienti in trattamento endovenoso con Zoledronato o Pamidronato nell'ambito di protocolli terapeutici per il trattamento di ca metastatico alle ossa o mieloma multiplo.

Inoltre, per aver diritto alle prestazioni protesiche occorre che sia presente anche una insufficienza masticatoria che sarà valutata dallo specialista al momento della visita, mentre per le prestazioni di ortodonzia occorre che il paziente non abbia più di 14 anni e presenti anche una malocclusione di grado elevato che sarà anch'essa valutata in occasione della visita specialistica.

COME PRENOTARE LA PRIMA VISITA?

La prima visita può essere prenotata direttamente, senza la richiesta del medico di famiglia, presso gli Sportelli Unici o telefonando al CUPTEL (numero gratuito 800 651 941), nelle farmacie o nei Comuni che hanno attivato gli sportelli per la prenotazione (S. Giorgio, Ponte dell'Olio, Caorso, Villanova, Pontenure, Gragnano).

È necessario presentare la tessera sanitaria e i seguenti documenti:

Per la vulnerabilità sociale:
Certificato ISEE familiare rilasciato da CAF (Centri di Assistenza Fiscale), Patronati, sedi INPS.

Per la vulnerabilità sanitaria:
Documentazione sanitaria che accerti la patologia (es. tesserino indicante l'esenzione per patologia cronica/invalidante o rara, certificazione legge 104, verbale attestante un grado di invalidità > 2/3,).
Dopo la prima visita, stabilito il piano di trattamento, il paziente sarà indirizzato all'ambulatorio che meglio risponde alle sue esigenze di cura.

Per la vulnerabilità socio - sanitaria (Condizioni di grave disabilità psico-fisica)
Devono essere presenti una delle condizioni patologiche elencate nella DGR 374/2008 Insorta prima del 65° anno di età ed associata ad invalidità > 2/3 o handicap grave ai sensi della legge 104/92 art. 3 c.3.

- Per i pazienti di nuova certificazione le Commissioni Aziendali per l'invalidità civile in occasione della visita medica per l'accertamento provvederanno direttamente a verificare il diritto all'esenzione ed a rilasciare agli utenti aventi
diritto apposita attestazione di vulnerabilità socio-sanitaria ; la stessa condizione sarà registrata nell'anagrafe aziendale.

- Per gli utenti già in possesso di certificazione di invalidità civile o certificazione ai sensi della legge 104/92 art. 3 c.3 , la documentazione potrà essere consegnata presso gli ambulatori che effettuano la visita o presso gli sportelli Cup più vicini che provvederanno ad inoltrarla agli uffici competenti per le conseguenti verifiche.

QUALE È LA SPESA PER IL CITTADINO

Nel caso in cui la terapia preveda l'applicazione di protesi fisse o mobili, o di apparecchi ortodontici, al costo delle prestazioni si aggiungerà quello per il manufatto:


protesi mobile: massimo 300 euro per arcata dentaria, da corrispondere ratealmente protesi fissa: prezzi calmierati definiti in base al materiale protesico scelto, da corrispondere ratealmente apparecchi ortodontici: in relazione alle
necessità terapeutiche, il costo annuale del trattamento andrà da un minimo di 433,80 euro ad un massimo di 576 euro, da corrispondere ratealmente i cittadini con reddito ISEE inferiore a 7500 euro, hanno diritto alla copertura totale delle
spese per le protesi fisse o mobili.

Cure odontoiatriche:

ISEE 1 Reddito Isee <= 8000 Esente
ISEE 2 Reddito Isee > 8.000 e <= 12.500 Pagamento ticket fino a 40 euro max. a persona
ISEE 3 Reddito Isee > 12.500 e <= 15.000 Pagamento ticket fino a 60 euro max. a persona
ISEE 4 Reddito Isee >15.000 e <= 20.000 Pagamento ticket fino a 80 euro max. a persona
ISEE 5 Reddito Isee > 20.000 e <= 22.500 Pagamento tariffa intera a prestazione
  Vulnerabilità sanitaria Esenzione totale
  Vulnerabilità socio - sanitaria Esenzione totale

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Numero gratuito prenotazioni Cuptel 800 651 941
dal lunedì al venerdì 8 -17 Sabato 8 – 13

Numero verde del Servizio Sanitario Regionale
Per informazioni relative al programma, alle patologie, alle certificazioni di reddito ISEE
800 033 033 dal lunedì al venerdì 8.30 - 17.30 sabato 8.30 - 13.30

URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico)
Piacenza Cantone del Cristo - I° Piano Polichirurgico
tel. 0523.303123

Per il Comune di Piacenza
Sportello Informa Sociale

Sportello di via Taverna, 39 – tel. 0523.492731
Lunedì e Giovedì 9.00 – 12.30 e 15.30 – 17.30
Martedì, Mercoledì, Venerdì e Sabato 9.00 – 12.30

Sportello di via XXIV Maggio, 28 – 3° piano – Tel. 0523 492022
Lunedì e Giovedì 8.45 – 13.00 e 15.30 – 17.30
Martedì chiuso Mercoledì e Venerdì 8.45 – 13.00

Questa pagina è stata modificata il: 29/04/2016

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337