U.O. Anatomia Patologica

Esami biomolecolari basati su sequenziamento

L’obiettivo principale dell’esecuzione di test bio-molecolari basati su amplificazione genica mediante PCR e sequenziamento in sequenziatore capillare è quello di fornire dati precisi e specifici sulle mutazioni geniche del campione, allo scopo di predire il livello di risposta ad una precisa terapia oncologica mirata (targeted therapy), ove siano impiegati farmaci specifici per il bersaglio molecolare codificato dal gene.

Le fasi procedurali per i test bio-molecolari basati su sequenziamento sono:

  • Accettazione materiale, identificazione caso, numerazione
  • Verifica dell’idoneità del campione rispetto alle linee-guida (cellularità tumorale)
  • Estrazione del DNA
  • Purificazione del DNA
  • Quantificazione del DNA
  • Allestimento dell’amplificazione genica (PCR) 
  • Elettroforesi in gel e sua acquisizione digitale
  • Purificazione del tratto amplificato destinato al sequenziamento
  • Sequenziamento del campione
  • Inserimento diagnosi in computer e stampa del referto
  • Controllo e firma del referto scritto
  • Smistamento dei referti e preparazione delle buste per la loro consegna
  • Archiviazione del DNA non utilizzato, che viene conservato di norma a –20°C per un anno

 

In particolare, nel nostro Laboratorio sono determinate le mutazioni a carico dell’esone 2 del gene K-RAS nel tumore del colon-retto e le mutazioni negli esoni 18, 19, 20 e 21 del gene EGFR nell’adenocarcinoma del polmone.
E’ di prossima introduzione la determinazione delle mutazioni a carico dell’esone 15 del gene B-RAF nel melanoma.

Il Laboratorio di Biologia Molecolare della U.O. Anatomia Patologica di Piacenza è stato inserito in un programma di Controllo Qualità ed accreditato a livello nazionale per lo studio mutazionale del gene K-RAS dall’Associazione Italiana Medici Ospedalieri (AIOM) e dalla Società Italiana di Anatomia Patologica e Fitopatologia Diagnostica (SIAPEC).
Sono in corso gli accreditamenti per i geni B-RAF (nazionale), ed EGFR (regione Emilia-Romagna, Controllo Qualità coordinato dall’Istituto Oncologico “Addarii” di Bologna), e l’accreditamento regionale per K-RAS.

Per approfondire:

http://www.siapec.it/index.php?Mod=Pagina&Pagina=2217&ENG=
http://www.medinews.it/bin/AIOM-SIAPEC_Raccomandazioni_Mutazioni_EGFR.pdf


Torna a Esami per esterni accettati