U.O. Malattie Infettive

L’Unità Operativa Complessa di Malattie Infettive rappresenta l’unico presidio multizonale specialistico infettivologico della provincia di Piacenza e risponde, a livello aziendale, ai bisogni di salute dei pazienti con patologia infettiva.
Afferisce, dal gennaio 2014, al Dipartimento di Onco-Ematologia.
Ha sede nell’Ospedale “Guglielmo da Saliceto”, in una palazzina (Edificio N. 9) ubicata in via Cantone del Cristo.

Istituita nel 1990, l’Unità Operativa di Malattie Infettive ha visto, nel corso del tempo, modificazioni sostanziali nel proprio ruolo, in relazione anche ai mutamenti epidemiologici cui si è assistito negli ultimi anni.
Per rispondere alla necessità di coniugare la massima specificità e appropriatezza del ricovero ordinario con la continuità assistenziale, l’U.O. è stata articolata  in settori differenziati, attualmente rappresentati da  Degenza Ordinaria  (dotata di 19 posti letto, suddivisi in 3 camere ad un posto letto e  8 camere a due letti) - Day Hospital - Ambulatori - Day Service, che hanno lo scopo di fornire ai pazienti il regime assistenziale più idoneo ai loro bisogni di salute.

Gli attuali ambiti specialistici sono in particolare rivolti a:

pazienti con infezione da HIV: in questi anni la UOC di Malattie Infettive ha cercato di offrire un servizio votato sia al trattamento dell’acuzie correlata al riscontro di immunodeficienza da HIV, sia soprattutto al “nuovo corso” che vede questa patologia svilupparsi su un orizzonte temporale di lungo respiro, essendosi trasformata in una patologia cronica. In questo ambito la nostra UO ha cercato di fornire risposte non solo al bisogno più strettamente sanitario, ma anche al crescente bisogno di “normalità” quotidiana dei pazienti, con un’attenzione fortissima al miglioramento della qualità di vita. Con questo obiettivo, tra gli altri, dal 2012 è attivo presso i nostri Ambulatori, con la collaborazione della onlus “La Ricerca”, un servizio di counselling, a sostegno di pazienti e loro familiari.

pazienti con epatite cronica da HBV e HCV: la UOC di malattie Infettive offre il controllo clinico e strumentale autogestito, in un percorso orientato al monitoraggio dell’evolutività della malattia epatica e al trattamento antivirale. In tal senso dal 2013 la UOC Malattie Infettive è anche sede regionale certificata per la somministrazione dei nuovi farmaci attivi nei confronti di HCV. Inoltre, dal 2007, la UO si è dotata di un importante strumento diagnostico (Fibroscan), unico nel suo genere in tutta la Provincia, in grado di precisare il grado di fibrosi epatica e quindi migliorare il monitoraggio della malattia, riducendo la necessità di sottoporre i pazienti a biopsia epatica.

pazienti con infezioni correlate all’assistenza sanitaria: negli ultimi anni si è resa necessaria un’intensa collaborazione tra le UUOO a caratterizzazione chirurgica (Chirurgia generale, Chirurgia Vascolare, Traumatologia ed Ortopedia) e la nostra UO per la gestione di infezioni correlate alla ferita chirurgica o all’impianto di devices, o più semplicemente alle sovra infezione di cute e tessuti molli, spesso esperienza di pazienti con flebo/arteropatie periferiche croniche.

pazienti con infezioni gravi: La Degenza ordinaria della UOC Malattie Infettive ha come target principale pazienti con urgenza/emergenza/acuzie infettivologica. In particolare il Reparto è punto di riferimento aziendale (e quindi a dimensione provinciale) per pazienti con sepsi grave, endocardite, infezioni gravi di tipo fungino e da germi multiresistenti, infezioni complicate dell’apparato respiratorio e post chirurgiche

pazienti con malattie diffusive accertate o sospette. Per questi pazienti l’UO Malattie Infettive rappresenta l’unica struttura dell’articolazione aziendale che possiede idonei requisiti strutturali per l’isolamento respiratorio (stanze con filtro a pressione negativa, con 12 ricambi d’aria/ora). La casistica è principalmente rappresentata da pazienti con tubercolosi polmonare.

pazienti con febbri di origine sconosciuta o esantemi di natura indeterminata: la UO offre, attraverso il proprio percorso di DSA, la possibilità di eseguire una diagnostica specialistica e strumentale integrata

pazienti con infezioni dell’osso: la fattiva collaborazione con la UO di Ortopedia/traumatologia ha consentito alla UO di Malattie Infettive di sviluppare negli ultimi anni competenze specialistiche in questo ambito, offrendo percorsi diagnostici ragionati, il ricovero ospedaliero, laddove ritenuto necessario, ed il monitoraggio ambulatoriale della terapia

pazienti con adenopatie in fase di definizione diagnostica: la stretta collaborazione con la UO di Ematologia ha permesso la recente messa a punto di un percorso condiviso per l’accertamento diagnostico e l’eventuale indirizzo terapeutico.

pazienti gravide con problematiche di tipo infettivologico: dal 1998 è attivo presso la UO Malattie Infettive un percorso di approfondimento diagnostico e terapeutico, in stretta collaborazione con gli ostetrici di riferimento, sia territoriale che ospedaliero, e con la Pediatria. A queste pazienti, particolarmente delicate, sono stati dedicati spazi di consulto ambulatoriale privilegiato che ne consentano la presa in carico completa.

pazienti con infezioni a trasmissione sessuale: la UO Malattie Infettive offre attraverso le proprie articolazioni ambulatoriali il consulto, la diagnosi e la terapia per le malattie a trasmissione sessuale, oltre al couselling comportamentale e di contact tracing.

Dal 2000 inoltre, presso la UO Malattie Infettive, è stato attivato un Ambulatorio dedicato agli Immigrati non regolarizzati (ubicato al piano -1), come parte attuativa della Legge del 1998 e che l’accordo Stato-Regioni del 2011,  ratificato anche dalla Regione Emilia Romagna, ha disciplinato.. L’attività di tale ambulatorio, espletata da personale dedicato (1 medico coadiuvato da un infermiere) è ad accesso libero e viene annualmente rendicontata in sede Regionale dove è attivo un osservatorio specificamente dedicato

La UO di malattie Infettive offre inoltre attività di consulenza specialistica rivolta a tutti i Reparti ospedalieri, inclusi i presidi periferici.

L’UOC di Malattie Infettive è orientata all’ottimizzazione dell’assistenza delle malattie acute e croniche che rientrano nell’area di competenza, seguendo le indicazioni della medicina basata sulle evidenze, rispettando le linee strategiche proposte dall’Azienda, promuovendo il miglioramento continuo dell’offerta, della qualità dei servizi e della soddisfazione dell’utenza