Giornata del rene

12 ottobre 2017, Piazza Cavalli - Piacenza

Giovedì 12 ottobre i medici e infermieri del reparto di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale cittadino saranno in piazza Cavalli dalle 9 alle 17,00 (con una tenda fornita dalla C.R.I.), a disposizione dei cittadini per informare, per far conoscere i segni delle malattie renali, per misurare la pressione arteriosa, per l’esame gratuito delle urine e per fare accertamenti preliminari di diagnosi. Il filo che lega questi esami è quello della prevenzione di malattie che colpiscono un italiano su dieci; spesso non ci si accorge dell’insorgere della patologia renale, perché non ha sintomi importanti. Addirittura un italiano su sei potrebbe avere una compromissione di grado medio della funzione renale e addirittura il 3 per cento di livello medio-avanzato. Negli USA, per esempio, a causa di una minor attenzione alla dieta e a stili di vita a volte inadeguati, l’incidenza di malattie renali può toccare addirittura il 20 per cento della popolazione.

L’appuntamento di quest’anno pone l’attenzione sui rischi di sviluppare malattie renali correlate a stili di vita dietetici alterati, in particolar modo riguardo all’obesità.

L’evento ha lo scopo di evidenziare l’importanza della prevenzione e della  necessità di rallentare l’evoluzione e soprattutto di evitare le gravi e devastanti complicazioni cardiovascolari innescate dalla insufficienza renale avanzata. Il reparto di Nefrologia e Dialisi di Piacenza, diretto da Roberto Scarpioni, segue un migliaio di pazienti con malattia renale a vari stadi negli ambulatori, mentre un numero maggiore è gestito nelle fasi iniziali della malattia insieme ai medici di medicina generale, che hanno ruolo importante nel riconoscere e filtrare i pazienti a rischio.

La malattia renale cronica è una patologia in costante crescita ed è ormai un problema clinico, sociale e anche economico importante. È realistica la stima che nella popolazione adulta in Italia il 10-12 per cento della popolazione abbia un iniziale danno renale, ma il problema rimane ancora poco conosciuto e sottovalutato perché spesso clinicamente senza sintomi, almeno nei primi stadi della malattia.

Con esami semplici e poco costosi, del sangue e delle urine, e talvolta con un’ecografia renale, è possibile accertare la presenza di una malattia renale.

Questa pagina è stata modificata il: 10/10/2017

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337