Nutrirsi o mangiare?

La risposta di Lilt e Eataly in 4 incontri con esperti dell’alimentazione

Nutrirsi o mangiare? E’ a partire da questo interrogativo che la Lega italiana per la lotta contro i tumori ha saputo sviluppare la proposta giunta da Eataly, con la volontà di dare risalto al tema del cibo come uno dei fattori di rischio più rilevanti quando si parla di cancro. Scopo degli incontri è evidenziare l’importanza dell’alimentazione come strumento di prevenzione ai tumori, affrontando il tema secondo il punto di vista di esperti in diversi campi del sapere. Tutti gli interessati verranno accolti nella sede di Eataly Piacenza, nelle date del 2 e 23 marzo, 27 aprile e 11 maggio, dalle 17 alle 19.

Franco Pugliese, presidente dell’associazione Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Piacenza, fa sapere che un numero crescente di studi sta dimostrando l'importanza di una sana alimentazione nella prevenzione del cancro. Primo tra tutti l’American Institute for Cancer Research ha calcolato che le cattive abitudini alimentari sono responsabili di circa tre tumori su dieci. Inoltre numerose pubblicazioni scientifiche dimostrano che l’unione di una dieta equilibrata e di esercizio fisico regolare diminuisce quasi del 40 % la probabilità di ammalarsi. Afferma inoltre che ci sono ormai molte prove del fatto che una sana alimentazione vada adottata fin dalla più tenera età, ma che allo stesso tempo non è mai troppo tardi per cambiare menù. In conclusione aggiunge che, secondo alcune ricerche, anche le persone alle quali è stato già diagnosticato il cancro possano trarre vantaggio da una dieta più sana: uno stile di vita e una dieta salutari fanno sì che il nostro ambiente interno abbia le caratteristiche necessarie per bloccare lo sviluppo della malattia fin dalle fasi precoci.

Gli appuntamenti cominciano il 2 marzo con “Vivere in salute”, l’intervista di Gaetano Rizzuto al Gastroenterologo Fabio Fornari, che spiegherà le regole per una sana alimentazione. Il secondo incontro del 23 marzo riguarderà la “Nutraceutica”: la diabetologa Donatella Zavaroni condividerà la sua esperienza degli alimenti come farmaci. Il 27 aprile si esplorerà “La dimensione psicologica dell’alimentazione”, con un approfondimento sulla sensorialità del cibo da parte dello psicologo Marco Tamelli. Gli incontri si concluderanno l’11 maggio passando “Dalle parole ai fatti”, quando un cuoco e un dietista spiegheranno ai presenti la corretta conservazione e cottura degli alimenti.

Gli incontri avranno luogo nell’aula didattica della sede di Eataly di Piacenza, Stradone Farnese 39. I posti disponibili sono 40 ed è possibile prenotare inviando un’email a comunicazione@legatumoripiacenza.it o telefonando al numero dell’associazione Lilt 0523- 384706, martedì e giovedì dalle 15:30 alle 18:00. L’ingresso è gratuito con possibilità di fare un’offerta.

Questa pagina è stata modificata il: 24/02/2017

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337