Nuovo coronavirus (nCoV): tutto quello che c'è da sapere

Domande e risposte sul nuovo virus, informazioni per chi deve partire o tornare, aggiornamenti dal sito del Ministero della Salute

Il virus, come noto, è stato identificato alla fine dello scorso anno per la prima volta nella città di Wuhan in Cina, dove si sta diffondendo rapidamente.
In Italia è attiva una rete di sorveglianza e la situazione viene costantemente monitorata dal Ministero della Salute. 
La Regione Emilia-Romagna ha attivato tutte le misure per tutelare i cittadini, in stretto raccordo con le Aziende sanitarie.
I protocolli assunti sono di carattere precauzionale e comprendono l’attivazione del Centro di riferimento regionale per le emergenze microbiologiche e virologiche (Crrem) del Policlinico Sant'Orsola di Bologna; in caso di sospetto di infezione da Coronavirus, saranno attuate tutte le procedure previste.
Il Ministero della Salute ha messo a disposizione un numero verde, 1500, per avere informazioni dirette.
Inoltre è attivo e costantemente aggiornato il portale www.salute.gov.it dove sono disponibili gli strumenti informativi predisposti per i viaggiatori e le risposte alle domande più frequenti.
COSA FARE AL RIENTRO DA VIAGGI NELLE ZONE INTERESSATE
Se nelle due settimane successive al ritorno si presentassero sintomi respiratori è necessario contattare il proprio  medico, riferendo la destinazione del viaggio. I sintomi respiratori da tenere sotto controllo sono febbre, tosse secca, mal di gola e difficoltà respiratorie. 

Cosa posso fare per proteggermi?
Le raccomandazioni per ridurre l'esposizione e la trasmissione di una serie di malattie respiratorie comprendono il mantenimento dell'igiene delle mani (lavare spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche) e delle vie respiratorie (starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, utilizzare una mascherina e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l'uso e lavare le mani), ed evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie come tosse e starnuti. Normalmente le malattie respiratorie non si tramettono con gli alimenti, che comunque devono essere manipolati rispettando le buone pratiche igieniche ed evitando il contatto fra alimenti crudi e cotti.

Scarica il materiale informativo realizzato dal Ministero della Salute, con i consigli ai viaggiatori internazionali di ritorno da aree a rischio della Cina:

Questa pagina è stata modificata il: 05/02/2020

Azienda USL di Piacenza - via Antonio Anguissola 15. Codice fiscale: 91002500337
Azienda Unità Sanitaria Locale - Piacenza
Via Antonio Anguissola,15 - 29121 Piacenza
Codice Fiscale: 91002500337
Ministero della Salute: 080101