Introduzione

Il progetto della Casa della Salute di Borgonovo Val Tidone, avviato con l'obiettivo di offrire un'assistenza sanitaria territoriale efficace e partecipativa, si è evoluto nel tempo in risposta alle necessità emergenti della comunità. Da Poliambulatorio a Casa della Salute, e ora verso la Casa della Comunità, questo percorso ha visto una trasformazione significativa che ha messo al centro il protagonismo attivo dei cittadini, con un'attenzione particolare ai giovani e alle categorie più fragili. La seguente relazione evidenzia le fasi di trasformazione del progetto e il ruolo cruciale del Community Lab nella promozione della salute e del benessere collettivo.


Da Casa della Salute a Community Lab

Il progetto originario della Casa della Salute è nato con la trasformazione degli ambulatori esistenti in un centro integrato di servizi sanitari e sociali. La partecipazione della comunità è stata il filo conduttore di questa evoluzione, che ha visto la collaborazione attiva di cittadini, amministratori locali, operatori sanitari e sociali, e associazioni di volontariato.

Nel 2022 è stato avviato il Community Lab, un innovativo progetto di co-progettazione delle attività di promozione della salute a livello regionale. Questo laboratorio ha coinvolto non solo i professionisti del settore sanitario, ma anche gli studenti delle scuole superiori, la cooperazione sociale, e il sindacato, con l'obiettivo di definire priorità e azioni innovative basate sui bisogni della comunità.


Obiettivi e attività del Community Lab

Il Community Lab mira a creare una rete di servizi che risponda alle necessità della comunità attraverso un percorso di ascolto e collaborazione. Le attività del laboratorio si articolano in quattro macro aree progettuali:

  1. Accoglienza e orientamento: campagne informative capillari sui servizi offerti, per garantire un accesso chiaro e facilitato alla Casa della Comunità.
  2. Progettazione degli spazi e dei servizi innovativi: ideazione del Parco della salute, un'area dedicata alla promozione del benessere fisico e mentale.
  3. I giovani promotori di salute: coinvolgimento attivo degli studenti del Polo Volta di Castel San Giovanni e Borgonovo Val Tidone, che hanno contribuito alla co-progettazione delle attività.
  4. Sostegno ai caregiver: rafforzamento della rete di supporto per i caregiver, essenziale per la cura delle fragilità.


Risultati e prospettive

Il Community Lab ha già ottenuto risultati significativi, tra cui la creazione di un cantiere di idee per la cittadinanza attiva e la promozione della salute. Questo modello partecipativo è stato riconosciuto a livello nazionale e presentato come esempio virtuoso al 14° Workshop Internazionale di Bologna e al webinar della FIASO - Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere.

Uno degli elementi distintivi del progetto è stato il coinvolgimento dei giovani, considerati come una risorsa strategica per il futuro della comunità. Gli studenti sono stati protagonisti nel definire le attività e le iniziative del Parco della salute, dimostrando che il protagonismo giovanile è un antidoto efficace contro il ritiro sociale e il disagio giovanile.

Il percorso di trasformazione della Casa della Salute di Borgonovo Val Tidone in Casa della Comunità rappresenta un modello di partecipazione dal basso e co-progettazione. Il coinvolgimento attivo dei cittadini, la collaborazione intersettoriale e l'attenzione ai bisogni emergenti sono stati elementi chiave per il successo del progetto.



Galleria fotografica


Approfondimenti

Notizia15 dic 2023
Casa della comunità della Valtidone: al via la co-progettazione
Assegnato un bando di 102mila euro per realizzare le azioni ideate nel percorso
Notizia26 gen 2023
Insieme verso la Casa della comunità della Valtidone
Il 2 febbraio a Borgonovo la presentazione delle prime idee del Community Lab 2022
Notizia18 apr 2023
Community Lab 2023, verso la Casa della Comunità
Giovedì 20 aprile alle 14,30 l'incontro pubblico all’auditorium della Rocca di Borgonovo

Questa pagina ti è stata utile?