L’istituto del whistleblowing è uno strumento a disposizione del settore pubblico e privato che si prefigge di regolamentare e facilitare la segnalazione di illeciti di cui il soggetto segnalante sia venuto a conoscenza nell'ambito del proprio contesto lavorativo, anche mediante la previsione di significative forme di tutela nei confronti dello stesso segnalante e degli altri soggetti coinvolti.
In Italia il whistleblowing è regolato dal D.Lgs. 10 marzo 2023, n. 24 e dalle Linee guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, approvate con Delibera n. 311 del 12 luglio 2023.

I dipendenti, i collaboratori o, comunque, chiunque svolge, ha svolto o dovrà svolgere un'attività lavorativa o professionale in favore dell’Azienda Usl di Piacenza che intendono segnalare situazioni di illecito (fatti di corruzione ed altri reati contro la Pubblica amministrazione, fatti di supposto danno erariale o altre tipologie di illeciti amministrativi, contabili, civili e penali), di cui siano venuti a conoscenza, sono tenuti ad osservare la procedura disponibile nella sezione Amministrazione trasparente.

La segnalazione di illeciti può essere presentata con le seguenti modalità tramite:

  • incontro verbale diretto o in forma scritta, mediante dichiarazione al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT) dell’Azienda Usl di Piacenza contattandolo al numero 0523/398763 o scrivendo all’indirizzo rpct@ausl.pc.it – alla pec: rpct@pec.ausl.pc.it - ufficio collocato al piano terra stanza 007 della sede di via Anguissola, 15 – Piacenza
  • servizio postale, indirizzando in via riservata a Miriam Bisagni, Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT), Azienda Usl di Piacenza, via Anguissola 15 - 29121 Piacenza
    mail: rpct@ausl.pc.it
    pec: rpct@pec.ausl.pc.it
  • posta interna, in busta chiusa garantendo la riservatezza - inserendo la segnalazione in due buste in una terza busta che rechi all’esterno la dicitura “riservata all’RPCT” (una busta con il nominativo del segnalante e documento d’identità e una busta in cui viene descritto l’illecito che si vuole segnalare)
  • canale interno: per i dipendenti interni è disponibile una procedura informatizzata a tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (il cosiddetto whistleblower) disponibile solo sulla rete interna intranet al seguente link "Procedura segnalazione illeciti (piano triennale anticorruzione)
  • canale esterno tramite Anac a questo link https://segnala.anticorruzione.it/form se le indicazioni precedenti non hanno funzionato.

Le segnalazioni possono essere fatte anche in forma anonima. In quest'ultimo caso, è importante che le medesime siano ben circostanziate, dettagliate, complete, verificabili ed eventualmente, ove possibile, supportate da elementi probatori, considerata l'impossibilità di richiedere eventuali approfondimenti.

Questa pagina ti è stata utile?