Salta al contenuto

“Siamo al fianco delle persone con disabilità e delle loro famiglie, che hanno il diritto di avere la migliore qualità di vita possibile”. Così, a maggio, l’assessore regionale alle Politiche per la salute Raffaele Donini annunciava l’assegnazione alla Regione Emilia Romagna, con Decreto ministeriale del 22 agosto 2022, di circa 415mila euro destinati all’erogazione di contributi per l’acquisto di protesi e altri ausili a tecnologia avanzata che possano consentire di praticare attività sportive individuali a livello amatoriale anche alle persone con gravi menomazioni fisiche.

Dal 3 luglio, quindi, sarà possibile presentare domanda per la richiesta di contributo: anche l’Azienda sanitaria di Piacenza ha attivato gli interventi per favorire l’acquisizione di ausili e protesi utili allo svolgimento di attività motorie o sportive amatoriali individuali, destinate a persone con disabilità fisica, finalizzati ad estendere le abilità della persona e migliorare la sua qualità di vita.

L’avviso pubblico per il riconoscimento di contributi è pubblicato nella sezione Bandi, concorsi e avvisi pubblici del sito dell’Azienda corredato da tutta la documentazione necessaria per presentare la domanda.

Gli ausili o protesi dovranno supportare la persona disabile nel superamento delle limitazioni funzionali per consentirgli di praticare attività motorie o sportive amatoriali individuali o raggiungere o migliorare le potenzialità della persona in relazione alle sue possibilità di integrazione sociale e sportiva.

Ogni richiedente potrà fare domanda di contributo per un solo dispositivo medico, salvo i soggetti residenti con amputazione bilaterale di un arto che potranno richiedere più di una protesi.

Si può chiedere il contributo economico per le protesi a tecnologia avanzata per arti inferiori e superiori, le carrozzine (da tennis, danza sportiva, tiro a segno, scherma o atletica leggera), il monosci, lo slittino e l’handbike.

Possono presentare la domanda i soggetti residenti nella provincia di Piacenza che, al momento della presentazione della domanda, siano in possesso di tutti e quattro i seguenti requisiti: amputazione di arto e/o affetti da paraparesi o paraplegia o tetraparesi; invalidi civili o in attesa di riconoscimento, se maggiorenni; in fascia di età compresa tra i 10 (dieci) e i 64 (sessantaquattro) anni compresi; praticanti, o in grado di praticare, attività motorie o sportive amatoriali individuali come attestato da certificato di idoneità allo svolgimento di attività ludico motorie sportive, rilasciato da medico specialista in medicina dello sport dipendente/convenzionato con il Servizio sanitario nazionale (la produzione del certificato non comporta oneri a carico dell’assistito).

Le domande di partecipazione, corredate dagli allegati scaricabili dal sito ausl.pc.it e dal modello ISEE 2023, possono essere presentate a partire da mercoledì 3 luglio 2023 ed entro il 31 ottobre 2023.
Potranno essere inviate via email tramite casella pec all’indirizzo posta contatinfo@pec.ausl.pc.it oppure inviate con posta raccomandata A/R all’Azienda Usl di Piacenza, via A. Anguissola, 15 - 29121 Piacenza.

Ultimo aggiornamento

15-07-2024 14:07

Non hai trovato quello che cercavi?

Segnala un problema e aiutaci a migliorare il servizio, oppure parla con noi.

Questa pagina ti è stata utile?