Salta al contenuto

Radio Shock incontra Kasia Smutniak, la bellezza della semplicità.

L'attrice e regista ha risposto divertita e con grazia alle domande della nostra redazione, a margine della proiezione del suo film "Mur" che è stato presentato in anteprima mondiale a Toronto, poi a Roma, Varsavia e poche altre città, tra cui Piacenza. Durante l'evento, organizzato dall'associazione Cinemaniaci, dal cinema Jolly di San Nicolò e dalla Fice Emilia-Romagna, è stato consegnato a Smutniak il Premio Cat Speciale, dedicato alla memoria dell'indimenticato giornalista Giulio Cattivelli (maggiori informazioni su www.cinemaniaci.org). Kasia Smutniak si è distinta per umanità e passione nella discussione scaturita dalle immagini e dalle testimonianze nel suo documentario girato nella zona rossa al confine tra Polonia e Bielorussia, laddove è stato costruito un muro per impedire il passaggio di migranti (per esempio da Siria e Afghanistan) verso l'Europa. In seguito, la popolare attrice ha mostrato una grande disponibilità con le redattrici e i redattori di Radio Shock al Grande Albergo Roma, che si ringrazia per l'amichevole accoglienza.

Coordinato da Piero Verani, Radio Shock è un progetto del Dipartimento di Salute mentale e dipendenze patologiche dell'Azienda Usl di Piacenza volto a fornire una corretta informazione e a sensibilizzare sui temi della salute mentale per contrastare lo stigma che continua a essere diffuso nella nostra società, anche in ambito sanitario, e favorire l'inclusione sociale di tutte persone.

Vi invitiamo a recuperare le interviste realizzate negli ultimi mesi e pubblicate sul canale YouTube dell'Azienda Usl di Piacenza nella playlist "Radio Shock".

Ultimo aggiornamento

22-05-2024 12:05

Non hai trovato quello che cercavi?

Segnala un problema e aiutaci a migliorare il servizio, oppure parla con noi.

Questa pagina ti è stata utile?