Prima dell’ingresso sarà opportuno rasare i capelli perché, sono fonte d’infezione del catetere venoso centrale quando iniziano a cadere.
La fase di accoglienza è preliminare alla fase di ricovero: è necessario un colloquio informativo con paziente e familiari, dove verrà consegnato l'opuscolo informativo relativo all'ingresso, al percorso terapeutico e alla dimissione.

Per l'altissimo rischio infettivo presente in questa tipologia di pazienti è indispensabile utilizzare una camera, nel Repertino per Trapianto con porta ad apertura elettrica, chiusa ai visitatori (per le visite si contatta il personale infermieristico).

La camera può essere ulteriormente personalizzata, in relazione a bisogni specifici.
Se il paziente lo desidera, può portare una radiolina, videogiochi, computer, CD, telefono cellulare. Tale materiale non va sterilizzato ma pulito al momento dell'ingresso con disinfettante alcolico o disinfettante (tipo amuchina).
Inoltre può portare in camera sterile, in quantità limitata, matite per disegnare, gomme, riviste celofanate (no quotidiani),  lavoro a maglia o a uncinetto, lana, puzzle, giochi da costruire.
Questo materiale va preventivamente pulito, al momento dell'ingresso, disinfettante alcolico o disinfettante (tipo amuchina).

Le norme comportamentali devono essere applicate con maggior rigore nei trapiantati da tutto il personale presente: medici, infermieri, operatori di supporto nonché dai familiari.

La camera del paziente sottoposto a trapianto o in neutropenia è riconoscibile dal cartello appeso sulla porta della camera, contenente le istruzioni fondamentali per l'accesso.

Codice Verde: neutrofili ≥ 500 mm\3, è consentito l'accesso in BCM ad un visitatore: lavaggio delle mani, mascherina chirurgica, calzari (per i visitatori)
Codice Rosso: neutrofili ≤ 100 mm\3, vietate le visite, si accede con lavaggio delle mani, mascherina, guanti sterili, cuffia, calzari, camice sterile, ridurre al massimo l’accesso dei parenti, informativa ai visitatori.

La vestizione, prima di entrare in camera, avviene sempre nella zona filtro; cosi come la vestizione all’uscita buttando il materiale utilizzato negli appositi contenitori
Flusso controllato all'interno delle camere:
L'accesso alla camera è ammesso solo al personale, che effettua l'assistenza:

  • 1 Infermiere, 1 Medico ematologo; (durante la visita medica)
  • 2 OSS (durante il giro letti)
  • 1 addetto alle pulizie
  • 1 familiare a cui va dato permesso scritto dalla Caposala.

L'ingresso dei suddetti operatori non deve essere contemporaneo ma pianificato secondo le esigenze assistenziali.

  • Per ragioni igieniche tutte le attività assistenziali, devono iniziare nelle camere del paziente trapiantato.
  • Tutto il personale sanitario ed il familiare devono indossare la mascherina, camice monouso e calzari.
  • Il lavaggio delle mani con antisettico è obbligatorio, prima di accedere alla camera.
  • L'igiene ambientale prevede due interventi di base giornalieri, la disinfezione del bagno della stanza e nell'unità paziente (letto, comodino, tavolo, carrello). Il bagno viene pulito 3 al giorno e al bisogno.
  • Va utilizzata biancheria sterile dall'inizio del condizionamento.
  • L'isolamento protettivo deve essere garantito fino al recupero ematologico, successivamente saranno applicate misure di prevenzione meno rigide e personalizzate.
  • In stanza non possono entrare cappotti, ombrelli.


COSA PORTARE IN CAMERA STERILE:

  • pigiami di cotone dotati di bottoni, ad apertura anteriore;
  • biancheria intima;
  • asciugamani;
  • una vestaglia;
  • calze;
  • rasoio elettrico (per gli uomini);
  • un paio di pantofole nuove;
  • uno spazzolino da denti mai utilizzato, con setole morbide (il reparto fornisce spazzolini in spugna monouso con o senza bicarbonato);
  • burro di cacao;
  • latte idratante;
  • fazzoletti e tovaglioli di carta.

La biancheria del paziente non deve essere sterilizzata, ma lavata a domicilio con dinfettante e portata in reparto in sacchetti di plastica trasparenti.

Questa pagina ti è stata utile?