Salta al contenuto

Presentazione

L'Ostetricia si occupa di tutte le modificazioni fisiologiche che avvengono nel corpo femminile durante i nove mesi della gravidanza, durante le fasi del parto, durante il puerperio e nell'immediato periodo dopo il parto. Si occupa inoltre di tutte le condizioni patologiche che possono insorgere a carico della madre e del feto. L'Ostetricia si avvale di due figure professionali: il medico specializzato in ginecologia e ostetricia e l’ostetrica, professionista specializzata nell'assistenza alla donna prima, durante e immediatamente dopo il parto.

Cosa facciamo

La donna in Ostetricia è l’assoluta protagonista dell’evento nascita.
Il parto è un evento naturale, ma lo diviene ancora di più se la gestante ha la possibilità di assecondare i propri desideri vivendo con intimità e naturalezza questo momento unico della propria vita.

Informazioni:

Struttura

Struttura di appartenenza
Materno infantile

Dipartimento dell'area ospedaliera

Direttore di unità operativa
Bonini Renza
Coordinatore
Mercati Marina Paola
Russo Daniela
Case manager
Illari Simona

Contatti

Ospedale "G da Saliceto"

Via Taverna, 49 (ingresso 8A) - Piacenza - 29121

La Sala parto si trova nel Polichirurgico - piano zero blocco C
Orari

L’ingresso ai visitatori è consentito:

  • dalle 16.30 alle 18.30
    Leggi qui le regole di ingresso

Gli orari dei pasti sono i seguenti:

  • pranzo, 12.45-13.45
  • cena, 18.45-19.45
Presenza del papà

In Ostetricia è consentita la presenza 24 ore su 24 del papà o, eventualmente, di un’altra persona di fiducia indicata dalla donna.

Dalle 16.30 alle 18.30 è consentita la visita di un visitatore per paziente in alternativa al papà o alla persona di fiducia.

La presenza di una sola persona permette di garantire il rooming-in, ovvero la possibilità di tenere nella stessa stanza la mamma e il neonato dopo la nascita.
Questa è un’opportunità per:
- rafforzare le abilità nel prestare le prime cure al neonato, favorendo la conoscenza, il contatto e l’attaccamento reciproco tra mamma e neonato
- aiutare l’adattamento del neonato alla vita extrauterina, rispettando i suoi ritmi sonno-veglia e favorendo l’allattamento a richiesta
- permettere un contatto più stretto con il papà.

In caso di paziente positiva

In caso di paziente positiva, è consentita la presenza del padre o persona di riferimento (purché non in isolamento in quanto positivo) previa opportuna vestizione con gli adeguati Dispositivi di protezione individuale (DPI).

In Sala parto

In Sala parto è permessa la presenza del padre o di una sola persona di riferimento per tutta la durata del travaglio e del post-partum. Rimane precluso l’accesso del padre o della persona di riferimento con accertata positività, in quanto isolato al domicilio. In questo caso potrà entrare un’ altra persona di riferimento purché negativa.

È vietato l’ingresso ai minori in reparto. Sarà consentito far incontrare il nascituro a eventuali fratelli o sorelle in sala parto durante il post partum, previo accordo con il personale in servizio

Telefoni per il pubblico:
Sala parto 0523.303082
Guardiola ostetricia 0523.303344
Fax:
Degenza 0523.303338, Sala parto 0523303071

Ultimo aggiornamento

02-07-2024 11:07

Non hai trovato quello che cercavi?

Segnala un problema e aiutaci a migliorare il servizio, oppure parla con noi.

Questa pagina ti è stata utile?